La Grotta 1922 – Cesena

Please log in or register to like posts.
News

Ristorante La Grotta 1922
47521 Cesena (FC) – Vc. Cesuola, 19

Al tempo la trattoria apre le porte agli avventori nel 1922, mettendo a disposizione, oltre al servizio di pasti, la sua capiente cantina per conservare salumi e formaggi di quei commercianti che, nella zona antistante al locale, vendevano il loro bestiame al mercato delle bestie. Dal 2007 si propone in una veste nuova dopo un’accurata ristrutturazione, ricavando l’utilizzo della seconda sala, da tempo chiusa al pubblico, e riportando all’antico splendore originale travi e archi dei primi del Novecento. Lo Chef ( titolare) propone sempre qualche piatto della tradizione locale, ma esprime al meglio la sua passione con la fantasia e con il pesce, in una cucina istintiva, dinamica e attenta ai cambiamenti. La carta dei vini offre circa 70 etichette in prevalenza bianchi e bollicine, piccola e curata la selezione dei vini rossi. Il ristorante è situato nel pieno centro storico di Cesena, a due passi da Piazza del Popolo e dalla famosa Biblioteca Malatestiana, in una zona ricca di fascino, storia e cultura.

Reactions

0
0
0
0
0
0
Already reacted for this post.

Reactions

23 comments on “La Grotta 1922 – Cesena

  1. Sono stato qualche sera fa e non posso che essere deluso.
    Ricordavo un ristorante di ‘un certo livello’ sia come piatti che come servizio.
    Ricordavo piccoli piatti originali e ricercati mentre ora trovo piu abbondanza ma poca fantasia anche se prezzi sicuramente piu popolari.
    La proposta di vegetariano e pesce è attraente ma nel menu degust. vegetariano si trova un piattone di verdure+formaggio tutto fritto che avrebbe difficoltà anche il bud spencer dei film cult con terence hill a digerirlo !

  2. Ieri sera sono andato a provare l’aperitivo della Grotta, eravamo 4. Io e un mio amico abbiamo provato aperitivo con crudità di pesce (euro 10), e le due morose hanno preso aperitivo con stuzzicherie (euro 5). Il vino era buono ma sono rimasto molto deluso dal pesce perchè ci hanno portato un piattino con insalata e sopra 4 fette di carpaccio di pesce, abbastanza deludente…credevo in qualcosa di più. Le stuzzicherie invece nella norma con un piatto di affettati e uno di formaggi… insomma… i 10 euro non mi sono andati giù, anche se il pesce era buono.

    Saluti.

  3. Ricevo e giro per conoscenza:
    La domenica, dalle 18, aperitivi con stuzzichini di pesce ed altro al Ristorante La Grotta. Bollicine, vini fermi e cocktails.

  4. sono lo chef della grotta intanto ringrazio tutti per la vostra visita e i vostri commenti che prendero’ molto in considerazione per migliorare la nostra offerta di cibo e di servizio.Continuate a tenerci informati sulle vostre osservazioni vi ringrazio di nuovo e un clamoroso saluto dalla grotta.

    ###

    no pubblicità nel corpo del testo, per favore, ma solo nella firma, come
    da regole forum (leggi le FAQ per i ristoratori).

  5. Ecco il menu’ della Grotta di Cesena.

    Menu’ vegetariano

    Carciofi in tempura con crema di patate al basilico € 8,00
    Uovo di quaglia con frittelle di polenta speziata e funghi scottati al tartufo € 9,00
    Millefoglie di squacquarone e zucchine profumate al timo € 8,50
    Crostini con verdure di stagione e frittini € 8,00

    Zuppa del giorno € 8,00
    Tagliatelle agli strigoli, scalogno stufato e taggiasche € 8,50
    Risotto selvatico al radicchio e brei € 9,50
    Raviolo di spinaci e ricotta ovina con lamelle di mandorle € 9,00
    Passatelli con spinacini e scaglie di pecorino toscano € 9,00

    Tavolozza di formaggi € 9,50
    Tavolozza di formaggi con confetture € 11,00
    Patate al forno/Verdure grigliate/Verdure gratinate € 5,00
    Insalata mista/Pinzimonio € 4,00

    Menu’ di pesce

    Zuppetta di pesce del giorno € 11,00
    Antipasto al vapore € 11,00
    Crudi con salsine € 12,00
    Ostriche con crostini al burro e calice di bollicine € 13,00
    Affumicati e marinati (fatti in casa) € 12,00

    Tagliolini € 13,00
    Raviolo farcito € 13,00
    Strozzapreti € 12,50
    Pacchero/Spaghetto/Bavette di Gragnano € 12,00
    Risotto € 13,00

    Trancio fresco in padella o alla brace € 18,50
    Pesci dalla vetrina €/hg 7,00
    Gratinati € 18,50
    Fritto con verdure e chips di patate € 18,50

  6. Buona cena sabato sera alla Grotta.

    La penso come Maestroe , il menu vegetariano dovrebbe essere arricchito e valorizzato. Tra i miei amici qualcuno ha preso come antipasto carciofi in tempura e un’ottima sfogliata di squacquerone con zucchine , definite invece abbastanza anonime le tagliatelle con verdure. Tra i secondi l’onnipresente nei menu del solito tomino con verdure grigliate.

    Io mi sono buttata sul pesce [fishing]che penso sia poi alla fine la loro specialità, a giudicare le belle portate che passavano di pesce o al vapore o fritto o affumicato.
    Tutto buono, davvero. Antipasto affumicato (salmone, ombrina e ricciola) servito con tre tipi di salsine, fra cui una allo zenzero. Il secondo un’ottima ricciola in padella con patate chips e verdure. In alternativa era presente branzino all’amo.

    Fra i dolci una bella scenografia che comprendeva bicchierini di tiramisu, spuma di fragole, bavarese alla vaniglia, cialde con cioccolato e crema.

    La spesa si è aggirata sui 33 euro a testa considerando un vino Soave Anselmi che Pasadel mi perdonerà [bleah] e che costava 11,50. Ottimo il servizio

  7. Ho provato recentemente la Grotta.
    Eravamo in due, nella saletta, a lume di candela con tavolini alla francese.
    La formula è appunto pesce o vegetariano.
    In entrambi i menu spiccano gli antipasti, sia di pesce (crudita) che vegetariani e segnalo anche il fritto di pesce accompagnato da chips.
    Soprattutto però un plauso alla degustazione di dolci.
    Tutti piatti sono ben presentati e di ottima qualità.

    Sui primi piatti forse si potrebbe aumentare un po’ la quantità.
    E sul vegetariano forse bisognerebbe trovare qualche altro piatto come secondo, oltre ai formaggi.

    Lo consiglio per una serata romantica in due o una ricorrenza.
    La qualità richiede tempo e buon ingredienti per cui aspettatevi prezzi sopra la media, ma in linea con locali di questo tipo.

  8. Esempi di menù della Grotta (per San Valentino)

    Menù di pesce € 38,00 (bevande escluse)

    — * —
    Piccola entrée afrodisiaca della grotta:
    Mousse di parmigiano e rucola con cialdine al timo e piccola spuma alle fragole
    — * —
    Gamberone croccante con quenelle di patate al basilico e ostriche
    — * —
    Cuori di carciofi con calamaretti e scampetti arrostiti
    — * —
    Filettino di rombo in pasta fillo con tagliatelle di verdure
    — * —
    Anime gemelle di vaniglia e cioccolato con salsa al lampone
    — * —

    Menù vegetariano € 28,00 (bevande escluse)

    — * —
    Piccola entrée afrodisiaca della grotta:
    Mousse di parmigiano e rucola con cialdine al timo e piccola spuma alle fragole
    — * —
    Carciofi appena scottati con germogli, misticanza e frutta secca
    — * —
    Dolci metà di burrata con crema di melanzane al profumo di menta al basilico
    — * —
    Parmigiana di patate e funghi con formaggi fusi al tartufo
    — * —
    Anime gemelle di vaniglia e cioccolato con salsa al lampone

  9. ;-) Posto romantico con una saletta privata dove si può cenare a lume di candela.
    Prezzi leggermente sopra la media, 65 euri in due…
    -1 antipasto al vapore
    -1 antipasto caldo
    -1 primo
    -1 gran fritto.
    Tutto squisito!

  10. provato domenica sera …
    confermo la qualità dei piatti, del servizio e del locale.

    Mi sono perso nei loro dolci …. un vassoio misto di tutto quello che hanno ….

    Che serata!

    Da provare [woow]

  11. Nuova gestione per questo storico locale di Cesena.
    In sala Dario Stradaroli (Sommelier, ex Mulino, ex Primo Piano)
    In cucina Maurizio Chiarullo (ex Gessi)
    La formula è: Pesce e Verdura
    Inaugurato venerdì scorso, provato ieri sera
    Il pesce è molto valido, arriva direttamente dal mercato del pesce di Cesenatico. Il fornitore è lo stesso delle Terre Alte.
    Ho lasciato fare a loro e mi sono trovato molto bene come qualità del pesce.
    Antipasti crudi, al vapore e cotti.
    Primi anche fantasiosi (ravioli ripieni di pesce azzurro, non Surgital, ma fatti da loro).
    Pesce al forno come secondo, un soaso onestissimo.
    La carta dei vini è un po’ corta ma quello che serve c’è ed a prezzi ragionevoli.
    Hanno iniziato bene, speriamo continuino così.
    Consiglio vivamente di passare a provarlo!

  12. Anch’io rispetto le opinioni di tutti, infatti, ho terminato la mia recensione sul ristorante “la grotta,” scrivendo che:
    “era solo la mia modesta testimonianza e, se qualcuno si era trovato meglio, ne ero felice..”
    Ma, il mondo…è bello perchè è vario…e non possiamo avere tutti gli stessi gusti. Questo, è un forum, LIBERO, quindi, ho solo espresso il mio pensiero riguardo alla cena fatta. Se non sono rimasta contenta, non posso certamente scrivere il contrario.
    Ci tengo inoltre a precisare che, tanto di cappello ai ristoratori che hanno inventiva e vogliono, cito:”valorizzare i sapori…..”, PURTROPPO, devo ribadire, che secondo me e la persona insieme a me, quel “benedetto” piatto di gnocchi con la cialda di parmigiano e tutto il resto…., non aveva “sapore”, era slavato.
    Anche a noi e parso “strano”, con il tipo di condimento che c’ era, ma il nostro parere e questo!
    Per quanto riguarda il conto dei 67 E., non ho MAI scritto nel mio commento che è una cifra esagerata! Il problema, non è la spesa SE c’e la qualità!
    Finisco con dubbio: mi pare di leggere tra le righe del signor Cartier, un’interesse “spassionato” per questo ristorante….,non sara per caso l’altro socio del locale??!!
    Sicuramente mi sbaglierò, e non sarà così…,in ogni caso, “al mondo siamo in tanti”….e un commento negativo di 2 clienti, non può fare tanto danno.
    Ognuno di noi, ha la propria testa per ragionare; del resto, il ristorante, ha appena cambiato gestione, se non vado errato, e quindi, ha ancora tanto tempo per farsi conoscere nel bene e nel male….indipendentemente dal mio pensiero.
    Auguro ogni “bene” ai proprietari….,anche con 2 clienti in meno…..!

  13. Premetto che rispetto le opinioni di tutti, soprattutto quando queste si riferiscono a qualcosa di altamente soggettivo come il cibo.
    Vorrei tuttavia fare alcune considerazioni circa il messaggio inviato da MOKY.
    Credo che ai nostri tempi gli stili di consumo in fatto di ristorazione siano cambiati notevolmente.
    Andare al ristorante, almeno per me, non corrisponde più all’aspettativa di gustare cibi succolenti, conditi e esasperatamente saporiti. Stiamo infatti assistendo al trionfo della cucina naturale, capace di valorizzare i sapori e salvaguardare la nostra salute e il benessere di cui tutti siamo alla continua ricerca.
    Credo inoltre che sia molto più semplice per un ristoratore mascherare materie prime di qualità discutibile con condimenti e salse. Ben più difficile invece puntare alla qualità dei piatti con particolare attenzione alle tecniche di cottura e all’utilizzo di prodotti di assoluta freschezza.
    Mi risulta difficile tra l’altro pensare che un primo piatto a base di prosciutto in cialda di parmigiano, possa non avere alcun sapore e risulti scialbo.
    Certo dipende dalle abitudini e dai gusti delle persone, e per fortuna oggi c’è un’ampia possibilità di scelta.
    Personalmente apprezzo molto lo sforzo fatto da alcuni ristoratori di offrire al cliente una gamma di proposte che combinano qualità e naturalezza.
    Concludo puntualizzando che il prezzo indicato per la cena consumata non mi sembra affatto esoso, anche in considerazione del fatto che oggi persino consumare una pizza abbinata ad una birra , è diventato un lusso per le famiglie medie italiane.

  14. Salve, sono nuova del forum, ma cercherò di commentare al meglio, i ristoranti che ho provato e che proverò nel tempo. Scusatemi in anticipo per eventuali errori ed imprecisioni. Volevo incominciare subito, esprimendo la mia opinione su questo locale. Tovandoci io e il moroso a Cesena sabato sera, per il festival del cibo di strada e, non riuscendo a mangiare in nessuno dei vari stand, vista la ressa allucinante, (la fame si faceva sentire sempre più), ci siamo dati da fare, a destra e a manca, per cercare un ristorante non stracolmo di gente, che potesse riempirci almeno un pò la pancia! Girando girando, abbiamo trovato “la grotta”.
    Sbirciando da fuori, ci sembrava di capire come prima impressione, che il locale era carino, abbastanza fine, non certo alla “buona” con tavoli ben apparecchiati, ecc.. Il menù, era affisso fuori e aveva cibi un pò diversi dalla tradizione romagnola, quindi ci siamo convinti ad entrare. C’ è stato subito detto che il posto “stranamente” c’era, e così ci hanno fatto accomodare in una saletta più piccola, rispetto a quella in entrata. Hanno cominciato , portandoci come aperitivo un prosecco, abbastanza buono, poi dando un’ occhiata al menù, che ripeto, aveva poche cose , ma abbastanza “originali”, ci siamo fatti invogliare da 2 minestre uguali per entrambi: gnocchi tricolore, con juliene di prosciutto, pomini e cialda di parmigiano. Il servizio è stato veloce, per carità, ma purtroppo, a nostro parere, a parte la presentazione discreta del piatto , la sostanza era poca, non come quantità forse, ma come qualità. Nonostante la cialda doveva dare un sapore deciso, è rimasto tutto insipido! Il proscuitto era insapore, e i pomini idem. Abbiamo continuato con 2 secondi sempre identici: maialino sardo. Devo ripetermi anche qui, il piatto con una buona presentazione, con 3 pezzi piccoli a testa di maialino, qualche verdura alla griglia di contorno, non scelta da noi, ma compresa nel secondo e tre patate al forno. Niente di particolare! Verdure slavate e misere, e carne poco saporita! Abbiamo voluto finire con un solo dolce in 2, perchè eravamo curiosi di “sentire”, se almeno quello poteva essere buono, quindi, ci siamo fatti portare su loro consiglio, un millefoglie con la crema chantilly. Con nostro stupore il dolce era quasi senza zucchero! Ma possibile!? Io capisco che una persona quando lo prepara a casa , gli può venire più o meno insipido, ma in un ristorante, non mi sembra normale, poi, forse lo sarà! Comunque, a parte lo zucchero, non ci sembrava onestamente, neanche crema chantilly, ma comune panna montata! BOH! L’unica nota di merito, la bottiglia di buon cabernet. Valido. Niente caffè o ammazzacaffè, dimenticavo, una bottiglia d’acqua, TOT. 67 Euro. Non voglio screditare nessuno, ma noi, non ci siamo trovati affatto bene, e non penso proprio che ci torneremo più! Questa è solo la mia modesta testimonianza, della cena alla “grotta”, se qualcun’altro, si è trovato meglio, ne sono felice.

  15. ciao ! Confermo tutte le cose positive dette da Marco sul ristorante la Grotta e consiglio a tutti di andarci per gustare ottimi piatti, bere buon vino, in un ambiente caldo e accogliente…..
    …aggiungo che si può gustare anche un ottimo caffè !

  16. Visto il mio username pensavo fosse scontato, scusami hai ragione..
    sono uno dei soci..
    come si è potuto capire dal precedente messaggio, ho voluto far capire le intenzioni dello staff,, che sono quelle di rivalutare una Trattoria tra le più antiche di Cesena, sita in centro storico, e che si meritava sicuramente di essere gestita da uno staff che ci mettesse passione…
    Il resto lo faccio dire ai clienti che fino ad oggi ci hanno deliziato della loro presenza..
    Marco

  17. ciao Marco e benvenuto nel forum.
    Grazie dell’informazione, sarà utile a tutti i potenziali clienti.
    Una precisazione: se fai parte dello staff è meglio dirlo subito, è questione di correttezza. A presto

  18. Dopo qualche anno di gestione sotto gli standard finalmente LA GROTTA ha cambiato gestione.. adesso è tutto diverso..
    Sicuramente la nuova gestione punta molto a equilibrare la qualità col prezzo.. il servizio è seguito direttamente dai 2 soci che integrano professionalità con un buon savoir-faire che ti mette a tuo agio..
    ####
    Marco

  19. E’ la trattoria la grotta, il piu’ antico locale di cesena.
    E’ dietro alla piazza del popolo, quella della fontana masini.
    Non so se ha cambiato gestione da poco, io ci andavo quando c’era “Alessandro” un ragazzo lombardo o piemontese che faceva una cucina interessante. In sala c’era un maitre magnifico, professionale, preparato. Purtroppo litigo’ con il padre di Alessandro il quale lo licenzio’ e si mise in sala. Un disastro. Riscaldamento spento anche con la neve, vini congelati d’inverno e bollenti d’estate. E lui badava a dire che secondo lui non era freddo e si stava bene, e che i vini erano a temperatura “di cantina”. Smisi di andarci per questo.
    Se ha cambiato gestione forse non avrai la brutta esperienza di incontrarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *